Total Guitar Academy
Total Guitar Academy
Total Guitar Academy
Category

Chitarre

Category

Oggi parliamo della PRS 245 SE Charcoal Burst, una chitarra sorprendente in relazione al prezzo da nuova.

È una single cut a tutti gli effetti, con un body in mogano e un bellissimo top in acero che si intravede dal Burst che va dal nero al grigio scuro.

Esteticamente si presenta davvero bene (a parte le viti che reggono le mascherine dei pickup su cui cade l’occhio troppo facilmente, viste le dimensioni eccessive della testa), con finiture che non farebbero pensare a quel costo.
Una volta collegata ci regala delle sonorità davvero tipiche di una single cut anche se con delle medie leggermente più spostate verso il registro basso. I pickup che monta la nuova serie sono assolutamente buoni, anche se risultano più spinti rispetto ad un classico PAF (il che può essere un vantaggio a seconda dei generi). Il manico non è il classico PRS, si presenta più grosso e con un shape più ammiccante ad una classica les paul, ma con un’ottima accessibilità a fine tastiera, grazie allo smusso che elimina quello scomodissimo zoccolo a fine manico.

Il peso è di 4.6kg e da la sensazione di essere uno strumento massiccio anche se comunque molto comodo per suonare qualsiasi genere.

Le uniche note dolenti sono le meccaniche e l’elettronica (l’accordatura va corretta abbastanza spesso e le chiavette non rispondono come sui modelli custom o standard della PRS, il selettore dei pickup non è dei più robusti ed è molto duro da muovere rispetto a quelli di qualità superiore) che se sostituite ci permettono comunque di avere uno strumento validissimo a prova di serata o di studio di registrazione.

Non si notato problemi di intonazione ne lungo la tastiera, ne riguardo le ottave, facilmente regolabili con la brugola che ci forniscono nel kit.

Per concludere è uno strumento di livello medio sorprendente e che con qualche accorgimento ci può dare belle soddisfazioni in maniera del tutto professionale e credibile.