Total Guitar Academy
Total Guitar Academy
Total Guitar Academy
Category

Accessori

Category

Emissary è un amplificatore valvolare custom a due canali realizzato su commissione per Ryan Huthnance (The Seer / Gaped / Chrome Bison / Emissary Studios) dalla Ignite Amps, del quale è da diverso tempo disponibile la versione digitale in formato VST / VST3 / AU / AAX (ormai giunta alla sua terza generazione).


La ricca dotazione di questo amplificatore ricalca perfettamente la controparte analogica con due canali indipendenti e relativi controlli per l’equalizzazione, gain e master, mentre i controlli di depth e presence sono in comune.
Di rilievo gli switch disponibili per entrambi i canali attraverso cui si attiva la funzione bright, mentre ad esclusiva del canale lead lo switch deep relativo ai bassi e shape per i medi alti.  


Cliccando sulla freccetta nella parte inferiore destra del pannello anteriore (vicino lo switch “Ignition”) si accede al retro dell’amplificatore, da dove è possibile selezionare le valvole da utilizzare nel finale (a scelta fra EL34, 6L6 e KT88) e regolare il bias delle stesse.

Il plugin offre la possibilità di regolare i livelli di input ed output, di selezionare l’oversampling rate desiderato (fino ad 8x) e supporta sia la versione mono che stereo, il tutto facilmente fruibile attraverso la parte inferiore della schermata dell’interfaccia.

Entrambi i canali suonano in modo molto convincente, ottima la risposta alla dinamica così come l’effetto di break up (in passato tallone d’Achille di molti sistemi digitali).

I controlli sono tutti molto sensibili ed efficaci per tutto il loro range di azione (attenzione a non esagerare soprattutto con il gain ed i medi alti), straordinariamente utili gli switch bright ed un po’ meno fruibili quelli relativi alle voci deep e shape poiché tendono ad enfatizzare frequenze non sempre piacevoli.

I preset proposti sono perfettamente utilizzabili e rappresentano un’ottima linea guida per chi si approccia per la prima volta al mondo delle simulazioni digitali così come per chi non intende spendere molto tempo alla ricerca del suono perfetto e preferisce affidarsi a quanto proposto dalla Ignite Amps.

La parte più interessante del plugin è senza dubbio quella relativa al pannello posteriore: la selezione delle valvole del finale non delude, rispecchiando le caratteristiche che ci aspetteremmo dai nostri modelli preferiti, mentre il controllo del bias consente di creare il bellissimo effetto di compressione e saturazione tipico della regolazione “hot” (una vera goduria per tutti i solisti) o il suono più asciutto e definito se regolato in versione “cold” (nel primo caso basterà ruotare verso destra i tre piccoli controlli posti sotto le valvole, nel secondo verso sinistra).

Le voci del canale clean e lead hanno un sound estremamente moderno, e spaziano senza troppe difficoltà attraverso la maggiorparte dei generi sebbene questo amplificatore sia stato progettando pensando a sonorità rock e specialmente metal.

Tutte le funzioni del plugin possono essere automatizzate attraverso qualsiasi DAW, rendendolo non solo un grande strumento per dar voce alla nostra chitarra durante lo studio a bassi volumi ma anche un ottimo mezzo per salvare CPU in fase di mixing o per suonare live e non dover badare a nessun tipo di footswitch.

Un plugin estremamente facile ed intuitivo, imperdibile per chiunque non abbia a disposizione un amplificatore analogico in casa o desideri un suono convincente e gratificante per il proprio home studio senza ricorrere a soluzioni più elaborate.

Il vero punto di forza di questo plugin dopo il suo suono? Il prezzo: è gratuito (scaricabile dal sito della Ignite Amps).
https://www.igniteamps.com/